Languages

Publications - Cercando tracce in Normandia

Francia, novembre 2006

Nell`ambito della nostra appartenenza al Gruppo popolare tedesco per la manutenzione dei cimiteri di guerra e della collaborazione con l`Associazione dei veterani della ex 89.US Infanterie Division - che nell`aprile del 1945 occupò la REIMAHG e di cui ne liberò i lager - abbiamo utilizzato un fine settimana lungo per iniziare le nostre ricerche in Normandia.

WD`accordo con i nostri amici francesi, la nostra visita in Normandia è iniziata con un`introduzione specialistica molto interessante sulla storia dello sbarco degli Alleati in Normandia, che - su una larghezza costiera di 80 km - iniziò il 6 giugno 1944 e terminò il 21 agosto a Tornai-sur-Dives. L`area pregna della storia di quella battaglia fa pensare ad un grande museo a cielo aperto. Oltre a monumenti sepolcrali, musei e resti delle fortezze costiere, anche i cimiteri di guerra tedeschi e alleati ricordano oggi le migliaia di caduti.

Il nostro obiettivo: il cimitero militare americano di Colleville-sur-Mer. Qui riposano le spoglie di 9.386 caduti di guerra, tra i quali 307 ignoti. Il servizio cimiteriale americano ha sepolto qui e a St.James 13.796 caduti, sebbene una gran parte dei deceduti americani sia stata trasportata in patria. I nomi di 1.557 dispersi sono scolpiti nel muro orientale del monumento semicircolare. Dietro ad alcuni nomi si trova un piccolo dischetto d`ottone a testimoniare che ancora oggi non si è fatta luce sull`identità di alcuni dispersi.

Nell`archivio dell`amministrazione cimiteriale militare americana troviamo infine qualcosa. Con gentilezza e disponibilità siamo stati aiutati nelle ricerche nelle liste dei morti, dove abbiamo rintracciato diversi caduti del 89.US Infanerie Division che hanno trovato la pace eterna in questo cimitero.

Un cenno speziale va anche ad una modesta lapide quadrata di fronte all`edificio dell`archivio, sul ciglio del viale. L`iscrizione non è composta da date di sepolture bensì ricorda il deposito di documenti segreti riguardanti lo sbarco degli alleati in Normandia fatta dal generale Eisenhower, con la nota che le capsule potranno essere aperte solo nel giugno 2044.

Il Gruppo popolare conserva in Normandia sei cimiteri di guerra tedeschi, commoventi e molto ben curati. Ne visitiamo alcuni, Nel cimitero di Mont-de-Huisnes, inaugurato nel settembre del 1963, troviamo nel libro degli ospiti una nota che raccoglie tutti i nostri pensieri:

"Vedendo tutte queste tombe ci si può solamente domandare perché l`uomo non ha ancora imparato nulla".